Glossary

Ricarica wireless

Cos'è la ricarica wireless?

I cavi stanno diventando sempre più parte del passato, anche quando si tratta di ricaricare i nostri dispositivi. I gadget che offrono la possibilità di ricarica wireless possono essere ricaricati semplicemente venendo appoggiati su un supporto di ricarica compatibile.

Sebbene esistano diversi tipi di tecnologia di ricarica wireless, gli apparecchi elettronici di consumo funzionano generalmente tramite induzione elettromagnetica. La ricarica induttiva si basa sulle bobine a induzione: la bobina della base genera un campo elettromagnetico, che viene poi convertito in elettricità dalla bobina del dispositivo ricevente.  Basata sulle scoperte dell'ingegnere elettrico Nikola Tesla alla fine del XIX secolo, questa tecnologia è in costante sviluppo. Tuttavia, non è affatto nuova: basti pensare agli spazzolini da denti elettrici, che sono in vendita sin dagli anni Novanta.

Basta andare avanti velocemente fino al 21° secolo, e le basi di ricarica wireless vengono addirittura integrate nei mobili. Quando si intraprende la via della ricarica wireless, c'è da tenere presente che potrebbe essere più lenta della ricarica via cavo per i dispositivi con tecnologia di ricarica rapida - a meno che ovviamente non si possieda una base di ricarica approvata dal marchio del proprio dispositivo. Inoltre, dato che un numero crescente di luoghi, come gli aeroporti e i caffè, stanno rendendo disponibili al pubblico le basi di ricarica wireless, a un certo punto si potrebbe rimanere bloccati in attesa a causa di una ricarica troppo lenta; considerandone però la convenienza, si tratta di un compromesso che la maggior parte dei consumatori è disposta ad accettare.

Oltre al potenziale problema della velocità di ricarica, un altro aspetto negativo della ricarica wireless è che non funziona attraverso il metallo, rendendo materiali più fragili come il vetro o la plastica le uniche scelte per i produttori di elettronica di consumo. Indipendentemente dai suoi svantaggi, la convenienza della ricarica senza fili si sta facendo strada in un numero crescente di dispositivi, compresi i telecomandi e altre periferiche.

Il primo smartphone dotato di supporto di ricarica wireless ha fatto il suo ingresso sul mercato della telefonia mobile nel 2009: il Palm Pre. Grandi produttori come Nokia, Google e Samsung hanno aggiunto questa tecnologia a molti modelli negli anni successivi, ad esempio con la linea Galaxy S di Samsung che è compatibile con la ricarica wireless sin dal modello S6 del 2015. Con l'aggiunta della ricarica wireless di Apple ai suoi modelli a partire dall'iPhone 8 (2017), questa tecnologia sta guadagnando sempre più terreno tra i consumatori.

This page is currently only available in English.